Bon-sai

La parola "Bon-sai" è un termine giapponese che, tradotto, significa letteralmente "piantato in un vaso". Si tratta di una forma d'arte molto antica, che deriva da un'antica pratica orticola cinese, in parte rivista sotto l'influenza del buddismo zen giapponese e praticata da più di mille anni.

Il fine ultimo della coltivazione del Bonsai è quello di creare una rappresentazione miniaturizzata ma realistica della natura nella forma di un albero. I Bonsai non sono piante nane per genetica: si tratta, al contrario, di specie di alberi utilizzabili per questa speciale coltivazione.

La maggior parte di questi alberi non supera i 70 cm, ma alcune specie possono arrivare anche a 150/200 cm.